Riapre rinnovato da cinque artisti il ristorante Del Cambio

Torino

Ristorante a regola d’arte, è proprio il caso di dirlo. Dopo un anno di restauri riapre Del Cambio, storico ristorante nel cuore di Torino nato nel 1757, dove Cavour era solito sedersi a mangiare. Situato al numero 2 di piazza Carignano, di fronte al primo Parlamento d’Italia, riapre adattando lo stile ottocentesco al design contemporaneo. A tal fine sono stati invitati cinque artisti per dare nuova identità alle sale, in modo da creare una continuità tra passato e presente, Michelangelo Pistoletto, Pablo Bronstein, Izhar Patkin, Martino Gamper e Arturo Herrera. Quest’ultimo ad esempio è intervenuto sulle volte del Bar Cavour, mentre Gamper, designer-falegname, si è occupato degli arredi e Pistoletto ha decorato una delle sale con l’Evento, un’installazione composta da otto delle sue tipiche lastre specchianti in cui una folla di persone si rivolgono verso un punto unico della sala.

Articoli correlati