Ultimora

Esce La figlia di, esordio letterario di Elisa Fuksas

Se non portasse quel cognome, il suo ragazzo l’avrebbe amata lo stesso? Con un altro padre, sarebbe stata scelta da quelle amiche impeccabili e in carriera? Con una famiglia qualunque, avrebbe trovato qualcuno disposto a pubblicare il suo libro, l’astrusa biografia di un’intellettuale comunista? È da queste domande che prende le mosse La figlia di, il primo romanzo di Elisa Fuksas, figlia del noto architetto Massimiliano Fuksas, in libreria da oggi per Rizzoli. Olimpia Reale, la protagonista, è convinta che la risposta a tutti questi interrogativi sia ‘no’. E ne ha certezza nel giorno in cui un editore, rifiutando il frutto di anni di lavoro, le propone un volume su suo padre. D’un tratto, però, la vita riesce a sorprenderla: il fidanzato la lascia senza motivo, una noiosa cena formale si trasforma in un gioco di seduzione e il ritmo delle giornate cambia all’improvviso. E Olimpia si scopre diversa, agguerrita, decisa, come e più di suo padre. Elisa Fuksas è nata a Roma nel 1981. Dopo una laurea in architettura, ha scritto e diretto video musicali, documentari, cortometraggi e un lungometraggio, Nina (2012).

Commenti

  • Luca

    E se invece di chiamarsi Fuksas, fosse stata Elisa Xrossi? L’editore avrebbe ugualmente pubblicato questo libro?
    Ah…forse dovevo fare una premessa: stimo molto Elisa Fuksas. Il suo mettersi in gioco fare del bene a quel gap generazionale che si sente perso nel vuoto.