Ultimora

Il cammino della pubblicità femminile dai primi del Novecento

Se un archivio pubblicitario si mette d’accordo con una sede espositiva, nasce una mostra. Se l’archivio pubblicitario è sconfinato allora può nascere un’esposizione tematica. Questo è il caso della mostra La camelia simbolo di bellezza, ospitata a villa Carlotta sul lago di Como con le réclame dell’archivio storico pubblicitario Paola Mazza (che di suo ne conta più di 20mila). Centocinquanta immagini tutte dedicate alla donna e al suo ruolo nella pubblicità, dai primi del Novecento fino agli anni Cinquanta. Molti gli illustratori noti da Marcello Dudovich a Giorgio Muggiani, passando per Gino Boccastile e Luigi Bompard, solo per citarne alcuni. Nel percorso espositivo, così, viene presentata anche la storia della nostra pubblicità che da composizioni complicate passa a immagini più semplici ma più studiate. Ecco qualche esempio. Info: villacarlotta.it

Commenti