Ultimora

Fondazione Trussardi e Miart presentano Cine Dreams

La fondazione Nicola Trussardi e Miart, in occasione della prossima edizione della fiera a Milano (dal 28 al 30 marzo), presentano Cine Dreams, un progetto speciale di arte contemporanea a cura di Massimiliano Gioni e Vincenzo de Bellis pensato per l’eccezionale cornice del civico planetario Ulrico Hoepli e realizzato in collaborazione con il comune di Milano.
Le serate di venerdì 28, sabato 29 e domenica 30 marzo, dalle 22, saranno animate da opere di Stan VanDerBeek, Jeronimo Voss e Katie Paterson concepite appositamente per planetari e per l’occasione ripensate per il prezioso edificio in stile neoclassico progettato alla fine degli anni ’20 dall’architetto Piero Portaluppi. Con installazioni, proiezioni multimediali, interventi sonori e video, Cine Dreams sarà un piccolo festival dell’arte incentrato su storie di costellazioni e di universi.

Programma

- Venerdì 28 marzo
Future Cinema of The Mind, dell’americano Stan VanDerBeek (New York, 1927 – Baltimora, 1984)

- Sabato 29 marzo
Eternity through The Stars, di Jeronimo Voss (Hamm, Germania, 1981), in anteprima assolutain Italia

- Domenica 30 marzo
Earth-Moon-Earth di Katie Paterson (Glasgow, 1981)

Le proiezioni dureranno otto ore, dalle 22.00 alle 6.00 del mattino. Gli spettatori sono invitati a portare cuscini e coperte e a passare la notte sotto la cupola del planetario, come nella presentazion e originale: in questo cinema della mente – come l’aveva definito l’autore – gli spettatori sono chiamati a sonnecchia re e a guardare i film in dormiveglia o a occhi chiusi, sperimentando lo stato individuale e inconscio del sogno in un contesto collettivo e di gruppo. Gli spettatori potranno registrare le descrizioni dei propri sogni su una segreteria telefonica creata per l’occasione, al numero +39 02 80688277, attivo dalla sera di venerdì 28 marzo fino al mattino di lunedì 31 marzo, o mandando un messaggio all’indirizzo email cinedreams@fondazionenicolat russardi.com

Info: www.fondazionenicolatrussardi.com

Commenti