Foto

Mondi industriali al Mast

Mondi industriali 04, la nuova mostra che ha aperto al Mast (Manifattura di arti, sperimentazione e tecnologia) di Bologna, è una seconda antologia di opere della collezione di fotografia su industria e lavoro della fondazione Mast. L’esposizione, in programma fino al 30 marzo, presenta circa 240 immagini inedite della collezione di artisti tra cui: Margaret Bourke-White, Bill Brant, Robert Doisneau, Walker Evans, Harry Gruyaert, Lewis Wickes Hine, W. Eugene Smith, Andreas Gursky, Stéphane Couturier, Doug Menuez, Toni Schneiders, Toshio Shibata, Albert Renger-Patzsch, Simon Norfolk, Lee Friedlander, Peter Keetman, Timm Rautert, Walter Vogel, oltre a un opera composta da 53 fotografie di Lewis Baltz e Naoya Hatakeyama, uno degli artisti leader dell’arte contemporanea giapponese, con le Maquette/Lights ( foto retroilluminate) esposte per la prima volta in Italia. La collezione Mast di fotografia su industria e lavoro è la prima del suo genere al mondo ed è in continua crescita con nuove acquisizioni; si articola in cinque sezioni tematiche curate, così come lo spazio espositivo, da Urs Stahel: lavoro e lavoratori, aree e impianti industriali, la luce e il buio, visibile invisibile, flussi di energia, di merce e di dati. Info: www.mast.org

Commenti