Ultimora

L’Italia porta in Croazia 20 artisti per la galleria Klovićevi Dvori. Ecco i nomi

Venti per una: 20 regioni per1 Italia. La mostra itinerante ideata dall’Istituto Garuzzo per le Arti Visive (Igav) di Torino approda a Zagabria, alla galleria Klovićevi Dvori, da domani al 30 marzo. Già esposta in America Latina, alla Biennale di Mosca e a San Pietroburgo, la collettiva presenta i lavori di venti artisti provenienti, o attivi, in altrettante regioni italiane da cui hanno tratto immagini, suggestioni, ricordi, stimoli, idee. Fra tutti i possibili candidati, la curatrice della rassegna, Martina Corgnati, si è concentrata sugli artisti – affermati ed emergenti – che non hanno perso di vista il loro specifico linguaggio (dal disegno alla fotografia, dal video alla scultura) nelle cui connotazioni riconoscono un inesauribile campo di riflessione che li ha portati ad adottare un punto di vista eccentrico, apparentemente instabile, debole, minore ma, proprio per questo, dotato di una forte valenza estetica, concettuale e culturale. La mostra è introdotta dall’immagine-guida intitolata Route 64. Sister Road, un collage fotografico eseguito per l’occasione da Agnese Purgatorio, ispirato all’idea del viaggio controcorrente, il viaggio a est esperienza antitetica e parallela al mitico viaggio a ovest che gli americani compivano sulla Route 66. Gli artisti in mostra sono: Eleonora Beddini & Andrea Nevi, Umbria; Claudio Beorchia, Veneto; Marco Bernardi, Lazio; Stefano Cagol, Trentino Alto Adige; Giusy Calia, Sardegna; Danilo Correale, Campania; Mario Cresci, Liguria; Valentina Ferrandes, Basilicata; Dario Ghibaudo, Lombardia; Nazzareno Guglielmi, Marche; Emilio Isgrò, Sicilia; Claudia Losi, Emilia Romagna; Pietro Mancini, Calabria; Chicco Margaroli, Valle d’Aosta; Franco Menicagli, Toscana; Andrea Nicodemo, Molise; Paride Petrei, Abruzzo; Agnese Purgatorio, Puglia; Tamara Repetto, Piemonte; Mario Sillani Djerrahian, Friuli Venezia-Giulia.

Info: http://www.galerijaklovic.hr/

Commenti