Ultimora

Operaio stucca il finto buco nel muro dell’artista Eron

Simpatico incidente al Museo d’arte di Ravenna. L’ombreggiatura di un buco nel muro, simulata dallo street artist riminese Eron, è stata stuccata da un operaio, il quale, pensando si trattasse realmente di un foro, ha pensato coscienziosamente di richiuderlo. Il fatto si è verificato a conclusione del progetto espositivo “Critica in arte” del Mar di Ravenna, per cui Eron aveva disegnato l’ombra lasciata sul da uno specchio caduto sul pavimento, disegnando anche il buco che aveva ceduto. Un trompe-l’oeil incredibilmente riuscito che, durante i giorni di visite al museo aveva sollevato dubbi anche nel pubblico. La vicenda ha dell’incredibile e la conclusione ci riporta indietro ai tempi in cui il Grande vetro di Duchamp subì danni considerevoli durante un trasporto e l’artista decise di integrare le conseguenze dell’incidente nell’opera. Anche Eron difatti ha affermato: «Ci sarei rimasto peggio se l’operaio si fosse accorto che era un buco finto; stuccandolo, invece, in un certo senso mi ha aiutato a completare l’opera».

Commenti

  • Tiziana

    Bravo Eron e bravo il curatore Davide Caroli per la mostra al Mar .Il simpatico episodio del “buco stuccato “(chiaramente programmata la pulizia del muro per la nuova mostra) ha messo in ulteriore evidenza il realismo delle opere esposte . Dispiace leggere tanti commenti negativi , ovviamente da parte di persone incompetenti e molto superficiali , che non rendono giustizia alla bellezza della mostra in oggetto. Chi è veramente competente sa di che cosa si tratta. Sarebbe intelligente vedere , prima di sparlare…

    • dorabella

      Haha poteva diventare una Performance!!! Cmq facile dire “non competenti” a chi non la pensa come te.

  • Articolata

    Fantastico!!!!