Ultimora

Pete Seeger è morto, addio al cantante dei diritti civili

Il cantante, studioso e compositore di musica folk, Pete Seeger, considerato una dei principali maestri del genere musicale oltre che attivista dei diritti civili, è morto a New York a 94 anni. La morte, avvenuta el New York-Presbyterian Hospital dove era ricoverato da una settimana, è avvenuta per cause naturali, ha riferito il nipote, Kitama Cahill Jackson, al New York Times. Seeger, che usava la chitarra a 12 corde o il banjo, dava alla musica un valore di azione politica, riecheggiando le preoccupazioni della sinistra americana. Negli anni ’40 e ’50 aveva cantato per il movimento operaio, negli anni ’60 nelle marce per i diritti civili e nei raduni pacifisti contro la guerra nel Vietnam. A un concerto in occasione del suo 90esimo compleanno al Madison Square Garden, Bruce Springsteen lo aveva presentato come un archivio vivente della musica e della coscienza dell’America, una testimonianza del potere della canzone e della cultura a forgiare la storia.

Commenti