Ultimora

Otto capolavori che dalla Francia migrano in Cina

Risolta la questione Libertà che guida il popolo, la Francia si ritrova a dover prestare otto lavori alla Cina per festeggiare i cinquant’anni di riconoscenza fra la Francia di De Gaulle e la Cina di Mao. Ora il problema è: quali opere scegliere? Una lista è stata completata e sembra che tutto sta andando per il verso giusto, che cioè i vari musei e istituzioni si sono detti disponibili al prestito. Ecco qui i potenziali otto capolavori: Il castello di Versaille presta il ritratto di Luigi XIV di Hyacinthe Rigaud, il museo d’Orsay La Balançoire di Renoir, il museo Picasso (con molta fantasia) un Picasso, Il Pompidou Composition aux trois figures di Fernand Léger e un Soulages nero. Il louvre?  Verrou di Fragonard, Diana che esce dal bagno di Boucher e il ritratto di Francesco Primo di Jean Clouet.

Commenti