La censura cinese blocca l’uscita in patria del Tocco del peccato

Pechino

Problemi in patria per il regista cinese Jia Zhangke. Senza comunicazioni ufficiali è stata bloccata in Cina l’uscita in sala del suo ultimo film, Il tocco del peccato, appena uscito nelle sale italiane e premiato a Cannes per la miglior sceneggiatura. Il New York Times ha denunciato la censura, i giornalisti cinesi sarebbero stati invitati a non parlare o commentare il film che è un ritratto impietoso sulla trasformazione della Cina all’indomani del nuovo capitalismo.

Articoli correlati