Rapporto Siae, spettacolo italiano ancora in crisi con qualche eccezione

Roma

Un 2013 nel segno della crisi per lo spettacolo italiano che registra qualche debole segnale di ripresa, soprattutto per cinema e concerti, ma registra una situazione negativa per teatro, sport e spettacolo viaggiante. Sono i dati della Siae relativi al primo semestre dell’anno. «Un po’ di ripresa c’è – spiega il dg Gaetano Blandini – ma sono segnali modesti che non sembrano strutturali e che non fanno pensare ad un 2014 diverso». Per il comparto cinematografico la spesa del pubblico cresce del 5,06%.