Ultimora

Arte degenerata, online 590 opere d’arte trafugate dai nazisti

Più di un terzo dei 1.500 quadri ritrovati in un appartamento di Monaco di Baviera è stato molto probabilmente trafugato dai nazisti. Lo scrive oggi lo Spiegel, precisando che 590 opere d’arte sospette saranno messe in rete nelle prossime settimane all’indirizzo Lostart.de, dove attualmente se ne possono vedere in mostra 25. La responsabile dei musei di Monaco di Baviera, Ingeborg Berggreen Merkel, ha dichiarato allo Spiegel che la procura di Augusta ha autorizzato a rendere pubbliche le 590 opere, sospettate di essere state trafugate dai nazisti. «Con la pubblicazione su un sito Internet, la provenienza delle opere sequestrate potrà essere accertata nel modo più veloce e trasparente possibile», ha spiegato la responsabile allo Spiegel. I capolavori, che si riteneva fossero andati distrutti durante la seconda guerra mondiale, giacevano accatastati da 60 anni dietro la libreria di un appartamento dell’ottantenne Cornelius Gurlitt, figlio del gallerista Hildebrand Gurlitt, nel sobborgo di Schwabing a Monaco di Baviera.

Commenti