Video Inside

Arturo Martini a Bologna

Proseguono le attività di promozione a approfondimento della figura di Arturo Marini a cui sono dedicate le mostre al Mic di Faenza e a Bologna a palazzo Fava. A Bologna in Arturo Martini, creature il sogno della terracotta a partire dalla recente acquisizione della Madre folle da parte della fondazione Carisbo, si è voluto ricostruire, con 16 splendide grandi terrecotte, il così detto “periodo del canto” che, tra il 1928 e il 1932, vide lo scultore toccato da un momento di sublime e alta creatività poetica. Il curatore Nico Stringa illustra le caratteristiche della mostra bolognese.  A Bologna ogni martedì alle 18, all’oratorio di San Colombano (via Parigi 5, a 30 metri dalla sede della mostra) si alterneranno dieci importanti nomi della storia dell’arte e della letteratura per raccontare al pubblico aspetti anche inediti del grande scultore. Il 5 novembre è Nino Castagnoli a parlare della visione della scultura negli scritti di Arturo Martini. Info: www.genusbononiae.it

Commenti