Avviati i restauri della Barcaccia

Roma

Una cifra che si aggira intorno ai 210mila euro è quella prevista per l’intervento di restauro che da ieri interessa la fontana della Barcaccia in piazza di Spagna. Finanziato con i ricavi delle pubblicità sui ponteggi, la fontana rimarrà recintata fino a giugno 2014. Il bando per il restauro è stato vinto dalla Urban Vision srl, che ha affidato i lavori alla Tecnicon srl e sarà coordinato da un ufficio di vigilanza composto dai tecnici della Sovrintendenza capitolina. Dopo un lasso di tempo di circa venti anni dall’ultimo intervento conservativo di rilievo, gli effetti dell’acqua, degli agenti atmosferici e dell’uso improprio dei visitatori, hanno reso quasi obbligatorio un nuovo restauro giudicato, per il rilevanto stato di degrado, prioritario dalla Sovrintendenza. Disinfezione, pulitura e rimozione delle incrostazioni calcaree e delle stuccature non idonee, consolidamento e impermeabilizzazione delle vasche con revisione dell’impianto idrico e sistemazione della pavimentazione in sampietrini, questi i lavori ai quali la Barcaccia sarà sottoposta per i prossimi 8 mesi. «Si tratta di un intervento importante che, grazie al contibuto dei privati, restituirà alla città e ai turisti uno dei capolavori di Roma» dichiara su Repubblica, Flavia Barca, assessore comunale alla Cultura, affermando, inoltre, che questo modello sarà applicato anche in futuro.