Ultimora

Scuderie Palaexpo e Maxxi in controtendenza

L’azienda Palaexpo, che gestisce per il comune di Roma le scuderie del Quirinale e il palazzo delle Esposizioni ha registrato un aumento del 52% dei propri visitatori, un dato in controtendenza rispetto al calo generale che nel 2012 ha colpito molti musei romani. Su Repubblica si leggono le parole del direttore generale Mario De Simoni che spiega le motivazioni di questa strategia votata al successo: «la nostra programmazione è chiara nelle proposte e di qualità e cerca di intercettare i gusti del pubblico. L’andamento del primo quadrimestre 2013 conferma il trend positivo del 2012». Un esempio di come contrastare la crisi, che non comporta obbligatoriamente maggiori costi e investimenti «razionalizzando le risorse – continua De Simone – in 4 anni abbiamo ridotto i costi del 18%. Non è facile, ma si può fare». Anche per il Maxxi questo nuovo anno segna la ripresa, il presidente della fondazione, Giovanna Melandri afferma: «il pubblico è aumentato del 30% nei primi mesi del 2013 rispetto allo stesso periodo dello scroso anno». Anche per loro il segreto è stato investire sulla ricchezza e la qualità dell’offerta culturale che oggi vede sei mostre in corso e il museo puntare all’internazionalizzazione e a iniziative che avvicino un pubblico sempre più vasto.

Commenti