Proteste all’Accademia di belle arti ungherese

Budapest

Lo scorso 15 dicembre, circa una dozzina di dimostranti ha tentato di interrompere l’assemblea generale dell’Accademia di belle arti (Mma) di Budapest. L’istituzione ungherese è un’associazione ultra conservativa fondata nel 1992 dal governo di destra di Viktor Orban. Pare che durante la riunione, gli attivisti abbiano invaso il palco mostrando uno striscione che arrecava la scritta: La Mma è elitaria, l’arte è libera. Secondo la stampa ungherese, una violenta lotta tra le forze di sicurezza e il gruppo è, poi, scoppiata per allontanare i dimostranti dall’accademia. Il malcontento stava fermentando già da un mese quando Gabor Gulyas, direttore del Mucsarnok di Budapest, autorevole spazio espositivo d’arte contemporanea, ha annunciato di non poter più lavorare indipendentemente poichè il governo ha dato all’accademia la leadership artistica e organizzativa della galleria.

Articoli correlati