Gabriel Lester al Nasa

Amsterdam

C’è tempo ancora fino al 30 dicembre per visitare The future that was, la mostra organizzata dall’artista olandese Gabriel Lester che si colloca all’interno del progetto the Statement series per celebrare l’apertura del nuovo istituto Nasa (New art space Amsterdam) in collaborazione con il Netherlands institute of media art (Nimk). La mostra esplora un tema assai caro all’artista, quello del tempo e della nostra personale esperienza con esso quando cerchiamo di creare un’immagine del nostro passato, presente o futuro. Attraverso una grandiosa installazione scenografica, Lester combina insieme circa venti artisti le cui opere interpretano l’idea di tempo attraverso due contrastanti punti di vista: come concetto lineare e come nozione ciclica eternamente ricorrente. Tra gli artisti scelti ricordiamo Thomas Bakker, Melanie Bonajo, Pedro Barateiro, Heman Chong, Jonas Dahlberg, Mariana Castillo Deball, Runo Lagomarsino, Girolamo Marri, Bojan Šar?evi?, Onco Tattje, Bik van der Pol e Barbara Visser. In tutte le opere esposte, elementi come la fede, il caso, la fortuna e il fato giocano un ruolo importante nel testimoniare il nostro rapporto col tempo e con lo spazio. Info: www.smartprojectspace.net

Articoli correlati