Ultimora

Veruschka, una biografia e un incontro al museo del Novecento

Una vita veramente da romanzo quella della famosissima modella prussiana Veruschka. Icona degli anni Sessanta al pari di Twiggy, amata dagli artisti e sporattutto dai fotografi. Donna senza curve e dagli occhi azzurri e malinconici. Emerge nella sua (auto)biografia, in realtà una lunga intervista con gli scrittori Jacob e Rohwer, un’esistenza inquieta segnata da parti brillanti e felicissime e momenti scuri di profonda depressione. Il libro, da poco uscito, viene presentato questa sera a Milano nel museo del ’900, un’occasione per incontrare la grande modella che ha ripreso il suo vero nome: Vera Lehndorff lasciano al passato lo pseudonimo inventato che le ha regalato la fama.

Commenti