Stephen King scrive il suo primo romanzo storico

Un viaggio nel tempo per tentare di impedire a Lee Harvey Oswald di assassinare John Fitzgerald Kennedy, cambiando così la storia d’america e della seconda metà del Novecento: è questa in estrema sintesi la trama del nuovo libro di Stephen King, un thriller ma non un horror. Lo scrittore statunitense, autore di tanti betseller del macabro da "Carrie" a "Misery", si cimenta per la prima volta con una storia tratta dalla vita reale: l’omicidio di Jfk avvenuto il 22 novembre 1963 a Dallas. Il romanzo si intitola "11/22/63", ovvero come la data scritta all’inglese del giorno in cui Kennedy venne assassinato. L’editore Scribner di New York pubblichera’ il libro in Usa e in Canada martedi’ 8 novembre. In contemporanea con l’edizione americana uscirà anche la traduzione italiana (la prima al mondo) pubblicata da Sperling e Kupfer. Il romanzo, lungo poco meno di mille pagine racconta la storia dello sforzo disperato di un insegnante di scuola superiore al fine di prevenire la tragedia di Dallas. King ha immaginato per il suo professore l’ingresso in un portale del tempo che potrebbe consentire al protagonista di cambiare la storia e salvare Kennedy.