Genova, capolavori di Gauguin a palazzo ducale

Una sequenza mozzafiato di capolavori, dal 12 novembre di quest’anno al 15 aprile del 2012, sarà riunita a Palazzo Ducale di Genova. Tutto intorno al tema del viaggio: viaggio come esplorazione geografica, viaggio negli spazi e nelle culture ma anche, e quasi soprattutto, viaggio dentro di sé. Il centro ideale di questo viaggio, così come il centro del percorso espositivo, sarà nell’opera simbolo, quel ‘Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?’ che Gauguin volle come suo testamento nel 1897, avendo deciso di togliersi la vita, ricorrendo all’arsenico, in un tentativo di suicidio che poi fallì. Quest’opera, quattro metri di lunghezza per uno e mezzo di altezza, in Italia non si è mai vista, e in Europa una sola volta, a Parigi una decina di anni fa. Il Museum of Fine Arts di Boston, che l’ha eletta a suo simbolo e dove è custodita, la concede solo per la quarta volta in un secolo. Con Gauguin il titolo dell’esposizione cita Vincent van Gogh. Di lui a Genova, grazie ai prestiti eccezionali del Van Gogh Museum di Amsterdam e del Kröller-Müller Museum di Otterlo ci saranno 40 opere (di cui 15 disegni). A raccontare di una vita che è un viaggio nel colore e nell’abisso, verso la luce del Sud e nel buio del proprio male di vivere. E tutto intorno altri viaggi. Da quello nell’interiorità di Mark Rothko a quello di Claude Monet nel recinto protetto del giardino di Giverny, al viaggio mentale di Wassily Kandinsky. E accanto ai loro capolavori quelli di altri artisti, da Edward Hopper a Giorgio Morandi. Per questa esposizione, il Comune di Genova, Marco Goldin (curatore e organizzatore) e Palazzo Ducale hanno ottenuto collaborazioni di rilievo. Info: www.palazzoducale.genova.it.