Trieste, Corrispondenze d'arte al museo Revoltella

A Trieste la casa ottocentesca del Barone Revoltella, diventata museo grazie anche all’apporto di Carlo Scarpa, ospita fino al 4 dicembre delle creazioni ad hoc pensate per gli spazi del museo stesso. Le opere e le installazioni degli artisti locali accompagnano la visita dei 6 piani, alla ricerca di una relazione tra il museo e il linguaggio contemporaneo. Due i curatori Lorenzo Michelli e il direttore Maria Masau Dan. Si chiama Corrispondenze d’arte, interventi d’arte contemporanea a colloquio con il museo Revoltella l’iniziativa che aprirà i battenti il 30 settembre alle ore 21. Una inaugurazione – evento, come vuole il contemporaneo, con performance di danza, arte e musica. Avremo tempo fino al 4 dicembre per vedere una ventina tra opere, interventi e progetti speciali: installazioni, giochi di luce e colore, fotografia, musica, dislocati dal piano terra alle sale del sesto piano del museo. Il filo conduttore della mostra è quello di far lavorare gli artisti in loco, ovvero di creare interventi e opere ad hoc pensati appunto per gli spazi del museo, casa ottocentesca del Barone Revoltella. Info: www.museorevoltella.it.