Arte pubblica, seminario al Maxxi di Roma

Dal 12 ottobre 2011 all’11 aprile 2012 il Fai – Fondo ambiente italiano, delegazione di Roma, in collaborazione con il Maxxi, Museo nazionale delle arti del XXI secolo, promuove un nuovo, importante ciclo culturale dal titolo L’arte pubblica nel ‘900. Il mito dell’uomo nuovo. Dopo il successo di Chi ha architettato Roma, il Fai ritorna al Maxxi con un corso che intende accendere i riflettori sul Novecento, secolo in cui la cultura artistica ha conosciuto una straordinaria accelerazione. Nel corso del Novecento le novità e le sperimentazioni si sono susseguite con una velocità di evoluzione sollecitata anche dalle nuove istanze sociali, portando alla ribalta movimenti e protagonisti che hanno fortemente inciso sull’identità del secolo. Il corso si aprirà con il prestigioso intervento di Eugenio Scalfari, che inquadrerà l’intero ciclo parlando della "nuova modernità", e proseguirà con relatori di eccellenza: tra questi Emilio Gentile con “la rivoluzione dell’uomo nuovo”, Claudia Salaris con "l’uomo futurista", Valerio Terraroli con il ruolo artistico di Sironi e Casorati nel Novecento italiano, e Piero Ostilio Rossi che tratterà dell’atleta olimpico quale nuovo protagonista dell’arte pubblica. Gli ultimi due incontri saranno dedicati ai contenuti spirituali dell’arte a cura di Monsignor Timothy Verdon, e a una panoramica su "arte e architettura del mondo" a cura di Achille Bonito Oliva. Info: www.fondazionemaxxi.it.