Rientro della Gioconda, le firme sono 50mila

«Abbiamo già raccolto 50mila firme per il rientro della Gioconda a Firenze nel 2013, anno in cui cadrà il centenario del ritrovamento del capolavoro di Leonardo dopo il furto al Louvre nel 1911. Il nostro obiettivo è di arrivare a quota 100mila firme entro il prossimo gennaio». Lo ha annunciato Silvano Vinceti, presidente del comitato nazionale per la valorizzazione dei beni culturali, parlando con alcuni giornalisti a Firenze. Vinceti ha precisato anche che le 50mila firme sono state raccolte sia via web che con appositi banchetti allestiti in varie città italiane. All’appello per far rientrare temporaneamente la Gioconda in Italia sono arrivati adesioni anche dall’estero, fra cui un migliaio di firme provenienti dalla Russia, qualche centinaio dalla Spagna, dopo l’adesione di alcuni storici dell’arte, e poco meno di un centinaio dalla Francia. Vinceti sarà a Parigi nel mese di ottobre per presentare ai responsabili del Louvre il progetto per trasportare «in tutta sicurezza» la Gioconda a Firenze.

Articoli correlati