Maxxievasione fiscale su opere d'arte per 500mila euro

L’evasione di oltre 500mila euro su opere d’arte di autori di livello internazionale è stata scoperta dalla Guardia di Finanza e dalla Società italiana degli autori ed editori (Siae), nel controllo di un’importante galleria d’arte. L’evasione ha riguardato, tra le altre, i cosiddetti ”diritti di seguito” su opere di Mirò, Manzoni, Carrà, Savinio, Rotella, Rabarama. Scoperto anche un evasore totale, che ha acquistato quadri per circa 200mila euro.