Sgarbi: dopo la mafia, un museo sulla follia

Dopo quello sulla mafia, un museo della follia. Vittorio Sgarbi ne ha affidato la realizzazione all’artista Cesare Inzerillo. Entrambi saranno due musei itineranti. Con il marchio di fabbrica del comune di Salemi che finanzia l’intera operazione, e la Fondazione Sgarbi che si occupa del supporto logistico. Il museo della Follia sarà presentato in anteprima al Padiglione Italia della Biennale d’arte 2011 di cui Sgarbi è il responsabile. L’allestimento è previsto all’interno del palazzo Moro Marcello.