Milano, a palazzo Reale la mostra su Arcimboldo

Fiori, frutti e bizzarrie del Cinquecento in mostra a Milano. Apre al pubblico, a palazzo Reale, Arcimboldo, esposizione voluta e realizzata dal comune di Milano, prodotta da palazzo Reale e Skira editore, che ha l’obiettivo di restituire l’artista al suo contesto d’origine, per capire le ragioni della sua chiamata alla corte degli Asburgo (gli studi naturalistici, le coreografie per cortei e feste, o ancora i ritratti), precisare le radici culturali delle sue teste composte, e approfondire infine il ruolo giocato dall’artista nello sviluppo dei generi della natura morta e delle "pitture ridicole". «Una mostra nel segno della tradizione – ha detto il sidnaco di Milano, Letizia Moratti – che approfondisce la vita e le opere di un artista milanese che ha avuto grande successo alla corte degli Asburgo. Un uomo che propone un’arte stravagante e di forte impatto e che, partendo dalla scuola di Leonardo, ha saputo sviluppare uno stile personale ed innovativo». L’esposizione è curata Sylvia Ferino, direttrice della pinacoteca del Kunshistorisches Museum di Vienna.

Articoli correlati