Ergastolo per l'assassino di Pippa Bacca

Un turco di 39 anni, sotto processo per l’omicidio e lo stupro dell’artista italiana Giuseppina Pasqualino di Marineo, soprannominata Pippa Bacca, e’ stato condannato all’ergastolo da un tribunale di Kocaeli. Lo riporta l’agenzia Anatolia. Murat Karatas e’ stato riconosciuto colpevole dell’omicidio nell’aprile 2008 di Pippa Bacca, un’artista di 33 anni che faceva un viaggio in autostop tra Milano, la sua citta’ natale, e Tel Aviv, vestita con un abito da sposa come simbolo della ”pace mondiale”. Data per dispersa a Gebze, nella provincia di Kocaeli, il suo corpo era stato ritrovato in una foresta. Un’autoposia aveva rivelato che era stata stuprata. L’omicida, che aveva portato la vittima nel suo furgone, l’aveva violentata e poi strangolata, era stato arrestato poco dopo dalla polizia, a cui era gia’ noto per altri casi di stupro. (ASCA-AFP)

Articoli correlati