Weekend di arte a Salerno

Dal 25 giugno fino a fine luglio Salerno si anima di tante iniziative culturali, artistiche e gastronomiche con Salerno Creativa – Meeting nazionale della creatività: musica, teatro di strada, itinerari eno-gastronomici, performing art,  esidenze d’artista, studi sui new media, workshop, sperimentazioni etniche e un festoso corteo degli sposi.  Il progetto diretto da Paolo Apolito con la collaborazione di Peppe D’Antonio avrà una lunghissima colonna sonora: da Paolo Benvegnù (3 luglio) a Giuliano Palma & the BlueBeaters (31 luglio). Nel mezzo, Le luci della centrale elettrica e Marta sui Tubi , Lara Martelli, Giorgio Canali e Rossofuoco, Malfunk, Movida e Atari. Tra le performance più attese, “Mobile Homme”, che condurrà a Piazza Cavour il collettivo Trance Express: ispirati dai carillon, gli acrobati saranno sospesi a una gru rievocando il mondo e le azioni dell’infanzia, come fossero burattini umanizzati.

Per i new media, la net-art di Chiara Passa con “Exten(z)sion project”, e la video-installazione Tempo universale di Bianco-Valente. E ancora, la Malaparata del Teatro dei venti, le Serate bastarde della Compagnia Dionisi, la video-arte di Jean-Gabriel Periot. Il respiro della Città, un’indagine sulle pratiche artistiche basate sul suono, con le istallazioni di Enrico De Maio, Francesco D’Errico, Massimo Scamarcio, Daniela Di Maro e Roberto Pugliese.

Per le Sperimentazioni Etniche  verrà attrezzata una Carovana degli artisti che si sposterà nella provincia di Salerno a bordo di un autobus, ospitando una variegata offerta artistica che animerà le vie e i luoghi con una sorta di Circo della Creatività.

In collaborazione con il Giffoni Film Festival, ancora, il 17-18-19-20 luglio, “Il futuro delle radici”  video, musiche, danze, racconti , testimonianze con Roberto De Simone, Karen Lüdtke, Fabio Mugnaini, Antonio Damasco, Renzo Barsotti, Luigi Chiriatti, Antonio Fanelli e le esibizioni serali della Municipale Balcanica, Alla Bua, Maurizio Cuzzocrea, Tammorriate campane, Tamburi di Gorè, la Capoeira dei Topazio.

La sezione riservata ai videogame, invece, affronterà con una tavola rotonda intitolata “Le frontiere dell’immaginario: tra cinema e videogioco” la concorrenza tra videogame e settima arte. E su un palco si potranno esibire giocatori di tutte le età che suoneranno gli strumenti elettronici del popolare Rock Band®. Evento cult di “Salerno Creativa” sarà il Corteo degli Sposi (26 luglio) .
Info su www.salernocreativa.it. (s.b.)

Articoli correlati