Andrea Papi in mostra a Roma

Andrea Papi va oltre lo stupore e genera con la rielaborazione delle vecchie fotografie una forza terapeutica che nasce dallo sguardo nel passato. Nel suo ri-fotografare le immagini e nel successivo intervento, Papi ne esalta l’essenza dell’espressione, la rende atemporale, universale, convogliando alla fotografia un potere “pedagogico” . In mostra a Roma, dal 3 al 20 giugno all’interno del Festival internazionale di fotografia, una serie di 12 scatti fotografici, stampati in b/n su carta baritata e montati al centro di pannelli di legno.La fotografia, nell’intento del giovane artista, ci deve far riflettere sulla nostra capacità, o meglio, incapacità, di cogliere l’attimo della felicità. Le sue immagini vogliono mettere in guardia: in una società come la nostra in cui i valori sono cambiati notevolmente, si è perso di vista cosa sia veramente importante. Palazzo Mattei di Giove, Biblioteca di Storia Moderna e Contemporanea, via Michelangelo Caetani 32, Roma. Info: www.fotografiafestival.it (G. B.)

Articoli correlati