Foto - Foto Inside

F CK, Fanta(co)scienza

Comete, universi, buchi neri. Una ricerca artistica che sfonda i confini tra fantasia, scienza, coscienza e fantascienza e che è approdata giovedì 14 giugno alle 18.30, negli ambienti di Fondamenta: questa è Fanta(co)scienzaFlavio Campagna Kampah, in arte F CK, con questo lavoro fa un passo in avanti rispetto al suo percorso, uno scatto di livello. Le sue opere si fanno complesse, depositarie delle sue esperienze pregresse nella cinematografia, il montaggio, la grafica, sono fatte di luce e materia, come se cercassero la sostanza di cui è composto il cosmo. Led, plexiglass, stencil colorato, resine epossidiche compongono tele tridimensionali quasi al limite con la scultura, ritraendo l’immaginario di 2001 Odissea nello spazio o  dell’Uomo che cadde sulla Terra, ma anche i volti di personalità visionarie come Stephen Hawking o Elon Musk.

Cresciuto negli anni del boom economico, Flavio Campagna Kampah è guidato dalla convinzione che il mondo oggi debba cambiare e dalla fiducia in un futuro migliore. Nell’attesa di una figura illuminata che se ne farà carico, Fanta(co)scienza vi proietta nei suoi spazi siderali e nella vostra coscienza: e se foste voi i primi responsabili del cambiamento? Finissage a chiusura del mese, Fondamenta vi aspetta.

Photo redazione

Commenti