Ultimora

The plants are revolutionaries, la mostra di Andreco a Palazzo Poggi

Palazzo Poggi a Bologna ospita fino al 25 febbraio la mostra di Andreco  The plants are revolutionaries, prodotta da Traffic Gallery, Altrove e Zenzero. Il progetto, a cura di Angela Vettese con il coordinamento di Nicolas Ballario, rientra nell’ambito di Art City Polis sviluppato nel corso di Artefiera 2018. L’esposizione parte da una riflessione di Andreco sul concetto di pianta come rivoluzionaria per le sue capacità di depurazione degli agenti inquinanti. Una riflessione già elaborata a settembre del 2017 nell’ambito del simposio Gramsci CampoSud in Sardegna e che si inserisce nella ricerca di Andreco profondamente legata ai temi ambientali. Per ragionare sul ruolo strategico delle piante nelle trasformazioni dell’ecosistema, che ricorda quello dell’intellettuale e delle masse rivoluzionarie nella società, l’artista ha predisposto all’entrata di Palazzo Poggi e del museo di arte e scienza, di via Zamboni 33, una serie di bandiere, di cui la prima riporta, non a caso, l’equazione: Plants : Ecosystem = Revolutionaries : Society. La mostra continua all’interno dell’edificio storico, sede del museo di arte e scienza che racchiude al suo interno importanti reperti della storia della fisica, della chimica, della biologia, della medicina e anche una tavola alchemica antecedente alla tavola degli elementi chimici. Nella Biblioteca del palazzo, una serie di teche custodiscono come documenti e reperti oggetti dal fascino primitivo e disegni realizzati da Andreco, mentre sulla parete di fondo campeggia un’installazione composta da una scultura in ferro installata sopra un cumulo di terra e una pianta di felce, scelta per la sua capacità di fitodepurazione. Info: www.sma.unibo.it/it/il-sistema-museale

photo Dario Lasagni

Commenti