Ultimora

Presentata la stagione 2017/2018 della Triennale di Milano

Qualche giorno fa, alla presenza di Filippo Del Corno, Assessore alla Cultura di Milano, la Presidente Clarice Pecori Giraldi ha presentato le proposte espositive per il prossimo autunno insieme a Eleonora Fiorani direttrice artistica per il Settore Moda, Matteo Balduzzi, alla direzione artistica del Museo della Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo, Stefano Mirti curatore di una mostra dedicata all’architettura e infine di Umberto Angelini, curatore de il Triennale Teatro dell’Arte.

I primi appuntamenti a settembre. Dalla mostra Ettore Sottsass There is a Planet dal 14 negli spazi della Galleria della Architettura per celebrare il centenario della nascita del grande designer, The Ballad of Sexual Dependency della fotografa statunitense Nan Goldin che, dopo la recente tappa al MoMA di New York, porta i suoi scatti per la prima volta in Italia, fino a Il Bel Paese, mostra d’architettura che ripercorre la conformazione di alcuni centri storici. A Ottobre il 6  inaugura la mostra monografica dedicata a Grazia Varisco, cofondatrice, all’inizio degli anni ‘60, del Gruppo T di Milano, all’avanguardia delle ricerche artistiche in campo cinetico e programmato, presenta una selezione di ”quadri comunicanti” a parete e un’installazione ambientale di metallo verniciato. Mentre il 12 ottobre, Giulio Iacchetti propone una sua riflessione dal titolo Mollette da Bucato sottoponendo allo sguardo del visitatore questo oggetto del quotidiano, declinato in molteplici variazioni formali, materiche, funzionali. Il 27 novembre giunge  a La Triennale Michel Comte con Black Light. Un’installazione sulla tematica dei cambiamenti climatici e suoi effetti sul nostro pianete. E poi ancora il 15 dicembre inaugura una mostra dedicata a Rick Owens, dal titolo Subhuman Inhuman Superhuman che presenta una selezione di design oltre ad alcuni capi iconici e una serie di foto e video tratti dalle sue campagne e dalle sfilate di Parigi.

A concludere la stagione il 13 gennaio inaugura 999 Una collezione di domande sull’abitare contemporaneo, una mostra sulla trasformazione del nostro abitare. A concludere Umberto Angelini ha introdotto la stagione teatrale 2017/2018 di Triennale Teatro dell’Arte che vede grandi nomi El Conde De Torrefiel, Lotte van den Berg, Deflorian/Tagliarini, Milo Rau, Richard Maxwell, Gob Squad e Alessandro Sciarroni. 32 spettacoli, 10 produzioni, 15 compagnie e artisti a rappresentare 11 paesi da ogni angolo del mondo. Info: www.triennale.org

Commenti