Ultimora

Ad Harlem in arrivo un intero edificio sulla cultura hip hop dagli anni ’70 a oggi

Un edificio di 20 piani ad Harlem, a poche miglia dal Bronx, si prepara ad accogliere un museo dedicato all’hip hop. A comunicarlo con un tweet l’associazione non-profit istituzionale Official Hip Hop Hall of Fame + Museum to the World che costituirà un vero e proprio quartier generale per “conservare, archiviare, mostrare, spiegare e diffondere la musica e la cultura hip-hop in tutto il mondo”. Il museo accompagnerà i visitatori in un percorso storico per ripercorrere una delle rivoluzioni culturali più importanti degli ultimi quarant’anni insieme al punk. Il museo coinvolgerà nomi da Grandmaster Flash a Notorious B.I.G. fino a Jay-Z, senza tralasciare una sezione dedicata all’arte, quella dei graffiti ovviamente. Partendo dagli anni Settanta, fino agli anni Novanta, l’allestimento comprenderà cimeli e outfit degli artisti, dando spazio anche ad eventi e a contenuti audiovisivi, realizzati in collaborazione con la HHHOF Arts & Media Youth Academy. I costi stimati per la realizzazione della struttura sono di circa 150 milioni di dollari. La prima fase del progetto si concluderà a febbraio 2018. La seconda, invece, richiederà più tempo per la realizzazione di alberghi a 5 stelle, un centro commerciale, studi televisivi, ristoranti e un’area concerti. La stima è quella di attirare circa 1 milione di visitatori ogni anno.

Commenti