Ultimora

Una tre giorni per celebrare l’architettura del premio Pritzker portoghese Álvaro Siza

Roma si prepara a ospitare una grande mostra dedicata ad Álvaro Siza, architetto portoghese nato nel 1933 e vincitore del Premio Pritzker nel 1993, a cui si devono, tra i tanti progetti, la realizzazione del Centro Galego di Arte Contemporanea di Santiago di Compostela e la ristrutturazione del Palazzo Donnaregina di Napoli e la sua conversione in museo. Una tre giorni di celebrazioni che dal 26 al 28 ottobre vedrà impegnate alcune istituzioni capitoline in diverse iniziative. Tra queste, l’Accademia Nazionale di San Luca presenta due mostre già allestite al suo interno, Il Grand Tour. Álvaro Siza in Italia 1976-2016 e La Misura dell’Occidente. Álvaro Siza e Giovanni Chiaramonte. Una terza, invece, in fase di allestimento al MAXXI, è intitolata Álvaro Siza. Sacro ed curata da Achille Bonito Oliva. Il 27 ottobre, infatti, Álvaro Siza sarà in conversazione con Roberto Cremascoli, per parlare della mostra in cui il tema del sacro si presenta e dà senso al supporto espositivo in cui i contenuti contaminano gli spazi. Oggi, invece, per l’occasione, il MAXXI presenterà le giornate con gli interventi della Presidente Giovanna Melandri, e Margherita Guccione, direttrice del MAXXI Architettura nonché curatrice della mostra, Paolo Portoghesi e Francesco Moschini, rispettivamente presidente onorario e segretario generale dell’Accademia di San Luca. All’evento saranno inoltre presenti il fotografo Giovanni Chiaramonte, protagonista insieme all’architetto de La Misura dell’Occidente, insieme a Achille Bonito Oliva, curatore dell’esposizione al MAXXI, e Roberto Cremascoli, responsabile scientifico e curatore delle mostre già allestite. In attesa di entrare nel vivo della festa. Info: www.accademiasanluca.euwww.fondazionemaxxi.it/events/alvaro-siza-sacro

Commenti