Ultimora

Club to Club, ritorna la rassegna di musica elettronica dal 4 all’8 novembre

Ritorna il ClubToClub, palcoscenico internazionale di avanguardia elettronica e pop, che festeggia i quindici anni di attività con i producer più rappresentativi in circolazione che stanno scrivendo la storia della musica dei nostri giorni. Dal 4 all’8 novembre, Torino sarà animata da grandi concerti con suoni elettronici, sperimentazione e live set esclusivi che si svolgeranno nella suggestiva sede fieristica del Lingotto, per i mainevent, o negli eventi satellite in giro per la città. Il calendario degli appuntamenti è ricco e pieno di chicche: il nome più importante è quello di un artista straordinario, protagonista della scena musicale globale, Thom Yorke, cantante e fondatore dei Radiohead, che nella sua unica data italiana presenterà il suo ultimo lavoro Tomorrow’s Modern Boxes. La kermesse aprirà con Apparat, producer simbolo della mecca Berlino, con Soundtracks live un concerto che ripercorre la sua produzione per cinema e teatro con anche la colonna sonora del Giovane Favoloso di Mario Martone, e si ballerà sul dancefloor di Jeff Mills, padre e portavoce della Detroit techno. Grande attesa anche per artisti come Jamie XX, poliedrico 24enne londinese in tour con l’ultimo album In Colour; il newyorkese Nicolas Jaar, sperimentatore con un’identità sonora lontana da ogni definizione di genere; Four Tet che presenterà il suo suggestivo nuovo album Morning/Evening composto da due suite di 20 minuti; il produttore norvegese Todd Terje, portabandiera della cosmic-disco. I nomi in programma sono davvero tanti e si va da live-set esclusivi per l’Italia, come con Battles, Oneohtrix Point Never, Carter Tutti Void e La Priest, a nuove frontiere di sperimentazione sonora con Omar Souleyman, DJ Nigga Fox, Ninos du Brasil, The Sprawl, Rabit e TALA.

«Nel corso di 15 edizioni di Club To Club abbiamo sempre cercato di rappresentare al meglio le evoluzioni più sorprendenti e avventurose del panorama musicale e artistico contemporaneo. – sottolinea il direttore artistico Sergio Ricciardone, cofondatore del festival – Club To Club continua a raccontare questi cambiamenti con l’autorevolezza del più longevo festival di nuovi suoni in Italia: le costanti sono l’attitudine al connubio fra pop e avanguardia, perfettamente incarnata quest’anno da Thom Yorke e lo scorso anno dal maestro Franco Battiato, e Torino, la città le cui tre anime indissolubili: regale, industriale e contemporanea, sono rappresentate dallo spirito del festival».

Scopri il programma completo qui: www.clubtoclub.it.

 

 

Commenti