Ultimora

Un nuovo allestimento alla Fondation Louis Vuitton tra atmosfere pop e musica

Sin dalla sua apertura, la Fondation Louis Vuitton è stata fedele a un certo tipo di stile, solenne ma elegante, aprendo il suo spazio alle opere di artisti del calibro di Ellsworth Kelly et Olafur Eliasson o seguendo la grazia di Giacometti, Richter o Tacita Dean. Per ancora qualche settimana, la fondazione ospita l’esposizione Les Clefs d’une passion, che offre la possibilità ai visitatori di ammirare opere di Matisse, Kandinsky, Malevitch, Mondrian e Hodler. Intanto un nuovo allestimento ha stravolto una parte della collezione permanente, sotto il segno del pop e della musica. Ad avvisare il visitatore di questo cambiamento il faccia a faccia con un trittico di Gilbert & George. Lungo 25 metri e alto 4, celebra con rossi intensi la rivoluzione e il militantismo politico. Tra gli altri artisti Jennifer Allora & Guillermo Calzadilla, Jean-Michel Basquiat, Mohamed Bourouissa, Gilbert & George, Andreas Gursky, Bertrand Lavier, Adam McEwen, Michel Majerus, Christian Marclay, Philippe Parreno, Richard Prince, Sturtevant, Andy Warhol.

Commenti