Ultimora

Una mostra scientifica espone Alchimia di Pollock, tornata al Guggenheim dopo un restauro

Dopo essere stata per oltre un anno al centro di un importante progetto di studio, restauro e conservazione all’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, l’opera Alchimia di Jackson Pollock torna alla Collezione Peggy Guggenheim, come perno centrale della mostra scientifica Alchimia di Jackson Pollock. Viaggio all’interno della materia (14 febbraio – 6 aprile 2015), a cura di Luciano Pensabene Buemi, Conservatore del museo veneziano, e Roberto Bellucci, Funzionario Restauratore Conservatore Opificio delle Pietre Dure, Firenze. L’esposizione vuole mostrare al pubblico i colori della tela ritrovati dopo il lungo intervento di pulitura, in una riscoperta dell’opera, che verrà eccezionalmente esposta senza teca protettiva in modo da offrire l’esatta lettura della sua superficie tridimensionale. Grazie a un allestimento multimediale, la mostra si servirà di supporti video, riproduzioni in 3D, touch-screen, strumenti interattivi, nonché documentazione e oggetti storici provenienti dalla Pollock-Krasner House and Study Center di Long Island per rendere fruibile in modo dettagliato l’opera dell’artista, in tutta la sua matericità e nella sua ampia palette di 19 colori.

 

 

Commenti