Cambio ai vertici di ICOM: Medea S. Ekner è la nuova direttrice generale

Medea S. Ekner ha un background tra pianificazione e innovazione museale, oltre che nella promozione della collaborazione internazionale

Il comunicato stampa dell’ICOM (International Council of Museum) che ne annuncia la nomina a Direttrice generale definisce Medea S. Ekner “una stratega museale orientata al futuro”. Con oltre venticinque anni di esperienza nel settore dell’arte e dei musei in Svezia e Nuova Zelanda, Medea Ekner approda alla direzione dell’ente internazionale dopo aver ricoperto il ruolo di direttrice ad interim dal giugno 2023 e, prima ancora, di vicepresidente del Consiglio consultivo dell’ICOM, oltre ad essere stata presidente di ICOM Svezia e membro del Consiglio di amministrazione dell’Alleanza regionale ICOM Nord.

«Sono onorata della continua fiducia da parte del Consiglio esecutivo dell’ICOM, sono umile nell’accettare questa responsabilità e sono entusiasta di adempiere agli obiettivi e alle missioni, nonché di affrontare le sfide, di un’organizzazione globale in fase di transizione». Così nell’apprendere la nomina ha dichiarato la neodirettrice, anche membro del Consiglio di amministrazione di Blue Shield e di quello del European Museum Forum. «Sono lieta di guidare l’ICOM nella prossima fase della sua trasformazione – ha aggiunto – rispondendo alle esigenze della rete museale e di una società in rapida evoluzione. La trasformazione digitale è una priorità, insieme al miglioramento della risposta dell’organizzazione alle sfide globali che hanno un impatto sul patrimonio culturale e sulle comunità che ne sono interessate»

«L’ICOM apprezza il suo patrimonio storico, ma riconosce anche la necessità di un’istituzione rinnovata che si adatti al mondo di oggi», ha dichiarato l’attuale presidente dell’ICOM Emma Nardi. «Sono convinta – ha aggiunto – che Medea Ekner, in qualità di Direttore generale, sia la persona ideale per preservare le nostre tradizioni e guidare l’innovazione». Con un background diversificato in quanto competenze, Medea Ekner si è occupata di pianificazione strategica e innovazione museale, oltre che di promozione della collaborazione internazionale. Un insieme di elementi che la neodirettrice metterà in campo nel portare avanti gli obiettivi dell’ICOM nell’ambito del Piano strategico 2022-2028.