Chiara Dynys dona al Museo Fortuny di Venezia una grande installazione site-specific

250 libri di vetro sabbiato dipinto a mano nei quattro colori che Mariano e Henriette Fortuny utilizzavano nei loro progetti e tessuti

Nuova acquisizione per la Fondazione Musei Civici di Venezia | MUVE che accoglie in maniera permanente negli spazi del Museo Fortuny la grande installazione di Chiara Dynys, Enlightening Grimoires .

Chiara Dynys, Enlightening Grimoires, 2022, Museo Fortuny, Venezia. Photo Matteo De Fina

Appositamente studiata per lo spazio al terzo piano del Museo e naturale evoluzione dell’opera Enlightening Books, libri illuminati, attualmente in mostra presso il Mart, museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto – Enlightening Grimoires, a cura di Chiara Squarcina, è composta da 250 libri di vetro sabbiato dipinto a mano nei quattro colori che l’artista ha associato ai magici colori che usavano nei loro progetti e nei loro tessuti Mariano e Henriette Fortuny. Oro, bianco, nero e viola marezzato con ossidi colorano libri di vetro installati su lunghe mensole in acciaio corten con una retro illuminazione a luci led. I libri e le serie di libri realizzate negli ultimi vent’anni da Chiara Dynys, rappresentano, a tutti gli effetti, elementi scultorei e installativi che intrecciano la dimensione archetipica della “forma libro”, a cui la cultura occidentale ha fatto e continua a far riferimento come metafora di conoscenza, e la “luce” come elemento immateriale e ambientale, che assume il significato di scoperta e di visione.

Articoli correlati