Musei Vaticani. Turista manda in pezzi due busti antichi

Le due sculture, collocate nella galleria Chiaramonti, sono state subito trasferite nel laboratorio di restauro vaticano

Sono andati in frantumi sul pavimento della galleria Chiaramonti, due busti antichi conservati ai Musei Vaticani, a Roma.
Nella giornata di mercoledì, 4 ottobre, un turista statunitense, in evidente stato alterato, ha buttato giù i due busti, dalle mensole della galleria, davanti agli occhi attoniti dei visitatori e della gendarmeria vaticana.

A quanto si apprende, il gesto è riconducibile a uno stato di disagio psichico. Di fronte agli agenti, infatti, il turista ha motivato il suo comportamento con dichiarazioni farneticanti. Nell’agitazione, dopo aver tentato di fuggire, avrebbe detto di voler parlare con Papa Francesco. L’uomo è stato subito consegnato alle autorità italiane “secondo le disposizioni dell’art.22 dei Patti lateranensi, affinché non reiteri il reato”.

Le due sculture sono state poi immediatamente trasferite nei laboratori vaticani insieme ai frammenti recuperati, in attesa di essere restaurate per tornare ad essere esposte.

Articoli correlati