Puppy si veste di bianco, il nuovo aspetto del cucciolo di Koons per il 25esimo anniversario del Guggenheim di Bilbao

Un'ampia varietà di specie di fiori bianchi ricoprirà il cagnolino da guardia del museo di Bilbao grazie a un nuovo intervento dell'artista

Il Museo Guggenheim Bilbao, il occasione del 25° anniversario, svela il nuovo aspetto di Puppy dopo il cambio di fiori, ideato dall’artista Jeff Koons insieme allo staff del museo e al supporto dell’associazione Seguros Bilbao, compagnia del Grupo Catalana Occidente. L’idea dietro al progetto è quella di  utilizzare il più possibile il colore bianco, ricercando una sensazione di pace e tranquillità da trasmettere ai visitatori ma anche una scelta dettata dal desiderio di far assomigliare Puppy alla razza che ha ispirato la famosa scultura, il di West Highland White Terrier.

Per chi se lo fosse chiesto, il processo di sostituzione abituale delle 38.000 piante che ricoprono la scultura floreale prevede un intervento due volte l’anno e costituisce un processo complesso e intenso che richiede la piantumazione preliminare di migliaia di fiori specifici per quest’opera e di uno staff di venti specialisti in giardinaggio che lavorano contro il tempo sotto la supervisione degli esperti del Dipartimento di Conservazione del Museo. Per la prima volta la scultura adotta un design diverso: nvece dell’abituale distribuzione dei fiori formando macchie di colore, infatti, per questa stagione l’enorme cucciolo sfoggerà un almost total white, ci saranno solo alcuni fiori colorati a esaltare i contorni e i rilievi.

Dato che le piante impiegano alcune settimane per fiorire, sarà solo più avanti che si potrà apprezzare in tutto il suo splendore il nuovo aspetto di Puppy. A quel punto, il nuovo design monocromatico farà assomigliare Puppy più che mai alla razza che rappresenta e che è servita di ispirazione per il concetto iniziale di questa installazione così significativa.

«Per la celebrazione del 25º Anniversario del Guggenheim Bilbao – ha raccontato Koons – ho lavorato a stretto contatto con il fantastico staff del Museo all’inaugurazione di una nuova piantumazione di fiori per Puppy allo scopo di celebrare questo sorprendente traguardo. Seguendo la mia idea iniziale nel concepire Puppy, basata sull’immagine di un terrier bianco, la nostra piantumazione di primavera è un’armoniosa configurazione di fiori principalmente bianchi che rispetta quello spirito originario. Benché siano presenti anche fiori gialli, arancioni, rossi e blu che aiutano a definire le spirali o curve che danno forma alla silhouette e al pelo di Puppy, i fiori son principalmente bianchi. Questa composizione monocromatica trasmette pace, rinnovamento e amore. Continua a trasmettere accettazione e le piante in piena fioritura simbolizzano l’energia della vita. Ho sempre voluto che l’opera fosse un luogo in cui la comunità potesse riunirsi e sperimentare la trascendenza. Dalla quando è stato installato, Puppy ha ricevuto milioni di visitatori all’ingresso dell’iconico Guggenheim Bilbao, per cui è un vero onore che adesso faccia parte della celebrazione dell’Anniversario e saluti il pubblico in un modo rinnovato».

In merito alle specie di fiori, in questa occasione predominano le petunie, le begonie, le dimorfoteche, gli allissi e le balsamine bianche.