Ultimora

I Famed in mostra a Villa Massimo

Mercoledì 12 febbraio inaugura la personale di Famed, duo di artisti composto da Sebastian M. Kretzschmar e Jan Thomaneck, attuali residenti e vincitori del Premio Roma Villa Massimo dell’anno accademico 2019/20. Nella mostra per la galleria di Villa Massimo vengono esposti lavori nuovi e non, che entrano in rapporto di reciprocità installativa. La mostra Botta e risposta tratta la tematica del testo nei più svariati mezzi di comunicazione e materiali. Il botta e risposta è anche un lavoro audio in cui i due artisti affrontano questioni concernenti il sistema dell’arte, eventi storici, temi socio-politici e il rapporto del linguaggio stesso con le tematiche elencate. La grande installazione in mostra è composta da un lavoro in neon che si rapporta con l’architettura dello spazio. Fra l’altro gli artisti espongono anche incisioni su lastre di cartongesso che alludono alle iscrizioni antiche su pietra a Roma. Il nome Famed si riferisce all’ambizione di successo artistico che però nelle loro opere viene ripetutamente messa in discussione e trattata ironicamente.

Dal 13 febbraio al 6 marzo
Accademia Tedesca Villa Massimo, Largo di Villa Massimo, Roma

GLI ARTISTI
Sebastian M. Kretzschmar (1978) e Jan Thomaneck (1974) sono i Famed. Vivono e lavorano come duo artistico a Lipsia. Le loro svariate opere mediatiche trattano tematiche come l’identità e la produttività nonché la presenza nel contesto dello spazio e della società. Tra le loro mostre personali rivordiamo: Kunstverein Braunschweig, Kunstmuseum St. Gallen, Museum der Bildenden Künste di Lipsia, professori ospiti alla Kunsthochschule di Kassel e all‘Akademie der Bildenden Künste di Norimberga. www.famed.us

 

 

 

La mostra botta e risposta dei FAMED è la prima delle quattro mostre personali degli attuali artisti visivi dell’anno accademico 2019/20 che si terranno nella galleria di Villa Massimo. Seguiranno le mostre personali di Birgit Brenner (18.3. – 10.4.2020), Esra Ersen (22.4. – 15.5.2020) e Tatjana Doll (27.5. – 10.6.2020).

Commenti