Ultimora

Talent Prize 2019, Genuardi/Ruta vincono il premio speciale Emmanuele Emanuele

Antonella Genuardi e Leonardo Ruta, in arte Genuardi/Ruta. Vocazione per il colore lei, tensione per l’arte segnica lui. Artisti diversi ma complementari, al punto che l’impronta dell’uno si unisce a quella dell’altra, restituendo un’opera unica e totale. Due strade che si sono incrociate negli anni dell’accademia per poi proseguire insieme: nella Sicilia soleggiata da cui entrambe hanno avuto origine. È dall’energia e dalla luce di questi luoghi che il duo artistico assorbe per rielaborare lo spazio. Concetto fin da subito fondamentale nella ricerca del duo, lo spazio è centrale anche in *SN 1604 e si è aggiudicata il Premio Emmanuele Emanuele al Talent Prize 2019. L’opera ha un’anima in legno foderata poi con dei velluti opalescenti e ha un fascino cosmico. La loro ricerca, infatti, parte dall’osservazione delle forme che si vengono a creare quando la luce intercetta un’architettura. Uno scambio di relazioni tra la cultura occidentale legata al soggetto che osserva e quella orientale legata alla luce e ai suoi raggi. Quando la luce si imbatte nelle strutture, le definisce. Da qui la necessità di ricreare la reale diffusione della luce che crea forme/volumi che si staccano dalla dimensione pittorica per stagliarsi nello spazio. Uno strappo visivo di una forma creata dalla luce e accolta da una superficie. Il titolo del lavoro riguarda una Supernova esplosa nella nostra galassia, avvistata nel 1604, conosciuta anche come Supernova di Keplero o la stella di Keplero. Rimane ancora oggi l’ultima supernova ad essere stata osservata nella galassia della Terra. 

Questa ricerca è stata premiata da Emmanuele Emanuele, che ha deciso di assegnare al duo il premio speciale a lui intitolato: «La motivazione di tale conferimento è da rinvenirsi nella qualità della ricerca dei due giovani artisti, che realizzano delle installazioni ambientali, o – come loro stessi amano definirle – delle ”pitto-sculture”, attraverso l’assemblaggio di legno, tessuti e colori acrilici, conferendo così all’opera un peculiare dinamismo all’interno dell’ambiente in cui si trova», spiega il Prof. Avv. Emmanuele F.M Emanuele. 

Questo è il secondo anno che il Talent Prize ha deciso istituire un premio speciale dedicato a Emanuele. Un’iniziativa nata per riconoscere il suo impegno mecenatistico, nonché una testimonianza che suggella il rapporto tra Inside Art e la Fondazione Cultura e Arte, ente strumentale della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale, di cui Emanuele è Presidente. Questa scelta è un tributo a una figura che ha dato e sta dando molto al sistema culturale romano e nazionale, con operazioni sempre di vasto respiro, dirette sempre a promuovere il talento, la creatività, l’impegno e la visione. Tutte iniziative che si affiancano a quelle che ha promosso a Palazzo Sciarra e Palazzo Cipolla nel cuore della Capitale: mostre di calibro internazionale, incontri con artisti di primo piano e soprattutto la creazione di una collezione d’arte di rilevanza universale. Un personaggio che ha contribuito non poco a tenere alto lo standing di Roma nel panorama artistico ed espositivo europeo. Anche negli anni più difficili.

La premiazione si svolgerà all’opening della mostra del Talent Prize 2019, il 30 ottobre al Mattatoio di Roma dalle 18.30.

Commenti