Sarah Sze alla Gagosian Gallery di Roma

Roma

Dal 13 ottobre al 12 gennaio la Gagosian Gallery di Roma ospita la prima mostra italiana dedicata a Sarah Sze. Le nuove opere dell’artista statunitense, che realizza strutture generative di immagini, sono costellazioni di elementi diversi ed eterogenei, realizzati con materiali tratti dalla vita quotidiana e attraverso l’utilizzo di molteplici medium. Le complesse operazioni di Sze si compongono di sculture, video-installazioni, dipinti, disegni e incisioni. La video installazione Timekeeper, l’ultima di una serie iniziata nel 2015, trasforma l’ovale della galleria in una sorta di ”lanterna magica”, un ambiente immersivo in cui scultura e cinema si incontrano. In un flusso casuale di immagini proiettate, in parte personali e in parte trovate, che simultaneamente e da diversi punti di vista si presentano, l’artista esplora tempo, spazio, distanza e costruzione del ricordo. Lo spazio attiguo accoglie dipinti inediti di Sze, in cui il confronto con la superficie pittorica avviene attraverso la tecnica del collage: carta, stampe e oggetti si sovrappongono a corposi strati di pittura e inchiostro. A completare l’esposizione a novembre si aggiunge a questi lavori un grande masso di pietra, la sua prima scultura da esterno, che come un geode appare diviso a metà e che presenta su ognuna delle superfici un cielo al tramonto.

Info: gagosian.com

.

Articoli correlati