Fotografia Europea 2018

Rivoluzioni. Ribellioni, cambiamenti, utopie, questo il tema della tredicesima edizione di Fotografia Europea, il festival di fotografia nato da un progetto della Fondazione Palazzo Magnani e del Comune di Reggio Emilia, in programma a Reggio Emilia dal 20 aprile al 17 giugno 2018. Durante le tre giornate inaugurali previste il 20, 21 e 22 aprile, vengono presentati al pubblico gli interrogativi che il direttore artistico Walter Guadagnini si è posto per il concept di questa edizione, domande come: “Che significato ha oggi il termine rivoluzione? Chi è il rivoluzionario, oggi? ”Il termine rivoluzione – scrive Guadagnini – appartiene a ogni ambito del sapere e dell’agire umano, a tutti quei cambiamenti fondamentali, epocali, le cui tracce persistono ben oltre il momento della loro apparizione. L’attenzione si focalizza sulle rivoluzioni come momenti e pratiche della ribellione, del cambiamento, del rinnovamento, che possono avere un immediato riscontro, portare a conseguenze dirette, ma che possono anche mantenere quel carattere utopico che ne caratterizza spesso l’origine ideale, o quel carattere di ritorno su se stesse delle cose”. Anche per il 2018, Fotografia Europea allarga i confini verso importanti realtà culturali e artistiche della regione come la Fondazione MAST di Bologna, il CSAC dell’Università di Parma e la Collezione Maramotti. Un ricco programma di eventi diffusi anche in palazzi e luoghi inediti, in un’ottica di valorizzazione del patrimonio storico e architettonico della città. Tra le mostre anche quella dedicata alla Giovane Fotografia Italiana. Info: www.fotografiaeuropea.it

Articoli correlati