Ultimora

Al Kunsthistorisches Museum una passerella per vedere da vicino le opere di Klimt

Il 6 febbraio si sono celebrati i cento anni dalla morte di Gustav Klimt (1862-1918). Come già avvenuto nel 2012 in occasione del 150esimo anniversario della nascita del pittore, il Kunsthistorisches Museum di Vienna ha deciso di allestire dal 13 febbraio al 2 settembre Stairway to Klimt, un vero e proprio ponte aperto al pubblico dove poter ammirare un ciclo di tredici dipinti di Klimt, che decorano le arcate della scalinata del celebre museo. Aperto nel 1891 per volontà dell’imperatore Francesco-Giuseppe, il museo era stato pensato per accogliere le decorazioni dei grandi rappresentanti della pittura e della scultura viennesi. Fra tutti, Gustav Klimt, considerato il principale esponente della Secessione viennese. Tuttavia le sue opere, che sovrastano la monumentale scalinata in marmo del museo, sono posizionate a più di 12 metri da terra e possono essere ammirate solo da lontano dai circa 1,4 milioni di visitatori annuali. Per questo si è pensato a una speciale passerella che permette di ammirare i dipinti di Klimt da vicino. Si tratta di lavori che sono tra i più importanti della prima produzione artistica del pittore oltre a una tela, Nuda veritas, proveniente dal lascito del critico letterario Hermann Bahr, esposta per la prima volta.

Commenti