Ultimora

Morta la giornalista, storica dell’arte e insegnante Lea Mattarella

È morta Lea Mattarella, storica dell’arte, insegnante e giornalista prima della Stampa e poi penna fissa di Repubblica. È morta prematuramente, aveva 54 anni, a Roma, città nella quale aveva scelto di vivere. L’ultimo saluto è fissato il 3 gennaio nella chiesa degli artisti a Piazza del Popolo. ‘‘Io devo – aveva detto in una intervista al Giornale dell’arte e pubblicata su Repubblica –  molto ai giornali. Mi hanno insegnato la chiarezza, perché se devi ‘tradurre’ una cosa per un lettore che non ha la tua formazione, questa deve essere chiarissima innanzitutto a te. Poi la stessa chiarezza io mi sforzo di portarla nei testi critici, perché io voglio essere capita. Quando uno non è chiaro è perché non ha chiaro che cosa vuole dire”.

Oltre ad affilare la penna sui quotidiani Mattarella ha insegnato anche all’accademia di belle arti di Roma e curato mostre come ‘Le donne che hanno fatto l’Italia’ al Vittoriano, allestita in occasione del 150esimo anniversario dell’Unita’ d’Italia, nella quale avevano trovato spazio i premi Nobel Grazia Deledda e Rita Levi Montalcini, ma anche Luisa Spagnoli che inventò il bacio Perugina, Ernestina Paper, prima laureata in medicina dell’Italia unita, e Alfonsina Strada, che nel 1926 corse con gli uomini il Giro d’Italia.

Commenti