Il Metropolitan Museum of Art di New York celebra Auguste Rodin

New York

Nel centenario della morte di Auguste Rodin il Metropolitan Museum of Art di New York celebra la propria collezione storica dei lavori dell’artista con una grande mostra curata da Denise Allen. Dal 16 settembre marmi, bronzi, intonaci e terrecotte, che rappresentano più di un secolo di acquisizioni e doni al museo, saranno in esposizione nella nuova galleria d’arte Iris e B. Gerald Cantor (Galleria 800) per Rodin at The Met. La mostra ospita sculture iconiche come Il pensatore e la mano di Dio, oltre a capolavori, come La tempesta, che non sono visibili da decenni. A dialogare con i lavori di Rodin i dipinti, sempre parte dalla collezione del Met, di alcuni contemporanei più amati dall’artista, tra cui gli amici Claude Monet e Pierre Puvis de Chavannes. Nella galleria adiacente (Galleria 809) una selezione di disegni, stampe, lettere e libri illustrati, nonché fotografie dello scultore e della sua arte. Un modo efficacie per raccontare ai visitatori il procedimento dell’attività artistica di Rodin, il ruolo fondamentale del disegno nella sua pratica, l’evoluzione della tecnica e il suo amore per la fotografia. In particolare il suo rapporto con Edward Steichen che è servito come intermediario chiave nel portare i disegni di Rodin a New York.

Rodin atThe Met inizia un nuovo capitolo del lungo impegno del Museo con Rodin. Addirittura nel 1912, il museo ha aperto una galleria dedicata alle sculture e ai disegni di Rodin, la prima dedicata esclusivamente all’opera di un artista ancora vivente. Inizialmente esposti in galleria vi erano circa 30 sculture e 14 disegni. Durante la fine del XX secolo, l’Iris e il B. Gerald Cantor e la loro fondazione hanno donato più di 30 sculture, molti dei quali dalle edizioni autorizzate dall’artista. Oggi negli Stati Uniti è il museo che ha la sezione più grande dedicata all’arte di Rodin. Info: www.metmuseum.org

Articoli correlati