La Parigi di Robert Doisneau proiettata a spazio Oberdan

Milano

Robert Doisneau è un famoso fotografo francese, forse fra i più noti del Novecento, che ultimamente ha avuto successo anche nel grande pubblico. Merito sicuramente delle molte mostre che negli ultimi anni si sono succedute in Italia e grazie anche all’ultima fatica dedicata all’autore: Robert Doisneau, La lente delle meraviglie, un documentario sulla vita del fotografo. Ma cosa ne sappiamo del periodo artistico nel quale viveva lo stesso Doisenau, la sua Parigi a cavallo fra gli anni Sessanta e Settanta? A rispondere a questa domanda ci pensa la cineteca Oberdan di Milano. Appuntamento fino al 22 luglio per vedere sette film che hanno segnato la storia del cinema e lateralmente influenzato il fotografo. Parliamo ovviamente della Nouvelle vague e di autori come François Truffaut, Jean-Luc Godard e Jacques Rivette. Due o tre cose che so di lei, Fino all’ultimo respiro, Questa è la mia vita, I 400 colpi, Mentre Parigi dorme: questi alcuni dei titoli protagonisti della rassegna, capolavori della storia del cinema che hanno contribuito a imprimere nella memoria collettiva l’immagine di una città magica e sorprendente. Qui, invece, il calendario completo delle proiezioni.

Articoli correlati