Ultimora

Si chiude il Festival del Cinema, vincitore The Square, una satira sul mondo dell’arte

Cannes, si chiude la 70esima edizione del Festival del Cinema, come sempre con vincitori e vinti. Esce trionfante The Square, i film del regista svedese Ruben Östlund, che si aggiudica la Palma d’oro. Un film a metà strada tra il dramma grottesco, la satira e la commedia surreale che si presenta come un ritratto della società odierna vista attraverso gli occhi di un curatore di un museo d’arte contemporanea. Al centro del lungometraggio c’è il curatore Christian, padre divorziato due bambine, che sta preparando una mostra chiamata The Square. Ma il film si concentra soprattutto sui nostri vizi e sulle nostre dipendenze. «Ho cominciato a pensare alla storia nel 2008 – racconta il regista – quando in Svezia è stato realizzato per la prima volta il progetto di un quartiere residenziale chiuso, accessibile ai soli abitanti della zona. Un segno di come le società europee stiano diventando sempre più classiste e individualiste». La giuria, presieduta quest’anno dal regista spagnolo Pedro Almodóvar, ha anche premiato Sofia Coppola come Miglior regista, mentre Diane Kruger e Joaquin Phoenix rispettivamente Miglior attrice e Miglior attore. Il film Jeune femme di Léonor Serraille ha vinto invece la Camera d’or, il premio per la miglior opera prima tra tutti i film in competizione (e quindi non solo quelli del concorso ufficiale). Nicole Kidman ha vinto un premio speciale creato per la 70esima edizione del Festival.

Commenti